Polimnia Digital Editions

Presentazione

Logo di Polimnia Digital Editions

Nel  febbraio 2014, insieme ad alcuni amici abbiamo fondato la Casa Editrice Polimnia Digital Editions S.R.L. 

Polimnia è una delle nove Muse della mitologia greca che presiede all’orchestica, un'azione scenica complessa che per gli antichi greci comprendeva musica, poesia e danza) e viene anche associata alla retorica, alla memoria, alla geometria, alla storia. Digital Editions implica che i libri vengono pubblicati in formato digitale e non cartaceo (tranne mirate eccezioni), altrimenti detti ebook.


Polimnia Digital Editions costruisce ebook nei formati pdf, ebub, mobi (per kindle), leggibili per mezzo degli gli e-reader dedicati o degli appositi lettori gratuiti (i classici Adobe Reader, Adobe Digital Editions, Amazon Kindle, ecc. a cui se ne sono aggiunti tanti altri) su qualsiasi desktop o notebook (Windows, Mac, Linux), tablet, smartphone o qualunque altro dispositivo portatile.


Gli ebook sono liberi dai DRM (Digital Rights Management: gestione dei diritti digitali) e si possono stampare, copiare, evidenziare, aggiungere commenti e marcature: ciascun acquirente ne è dunque il proprietario, proprio come per il libro cartaceo.


Gli ebook sono in vendita nei principali negozi virtuali internazionali (Amazon, Apple, Google, IBS, Mondadori, Feltrinelli, ecc.), sono curati in modo professionale e prevedono la possibilità di scaricare gratuitamente altre risorse, come per esempio, nel caso di traduzioni, la versione in lingua originale (sempre realizzata da Polimnia). L’acquisto, a cui segue immediatamente il download del file, avviene attraverso carte di credito, prepagate, ecc., direttamente on line.


Dal sito di riferimento, www.polimniadigitaleditions.com, è possibile visualizzare ampie e accurate anteprime di ciascun titolo (nei tre formati supportati), eventuali recensioni, commenti, altre informazioni.

Polimnia si è fatta promotrice di alcune iniziative editoriali, come la pubblicazione dei suoi Quaderni e di Una immodesta proposta. La prima mette a disposizione gratuitamente dei Quaderni (in formato PDF, epub, kindle) incentrati sulla situazione della psicanalisi nel Novecento (tradotti in italiano, francese, inglese, spagnolo) che si possono scaricare gratuitamente. La seconda mette a disposizione, sempre gratuitamente e nei formati PDF, epub, kindle, opere di poesia. Per scaricare questi ebook, e leggere tutte le informazioni accedi al sito di Polimnia oppure scarica il suo catalogo digitale.


Sito di Polimnia Digital Editions

Catalogo digitale aggiornato

The LivingStone - il blog letterario di Polimnia Digital Editions


Ultimi testi pubblicati

Avvertenza

Il blocco delle finestre pop-up nel browser potrebbe interferire con la visualizzazione delle schede ISBN-A (International Standard Book Number) a cui puntano i link delle immagini di copertina, schede che contengono tutti i dati di identificazione dell'ebook, una serie di link utili per raccoglierne informazioni, e i link alle anteprime. Nei principali browser appare di solito un messaggio che avverte quando un pop-up viene bloccato; il messaggio prevede delle opzioni, tra cui "Permetti a (indirizzo del sito) di aprire le finestre di pop-up"; oppure, come in Google Chrome, compare questo messaggio: "Multiple resolution service exploits pop-ups, ecc." In questo caso, fare clic sul link full page view per visualizzare i pop-up di medra.org, il servizio che abilita gli ISBN-A. Per evitare il blocco dei pop-up, si può aggiungere l'indirizzo: http://www.medra.org tra i Siti attendibili.

Danielle Bastien, Domani comincia la vita

Danielle Bastien, Domani Comincia La Vita
Dopo essere stata lasciata dall’amante, Elsa Dunne, psicanalista, si confronta con il suo passato di militante dell’estrema sinistra. Lo scavare nei ricordi le permetterà tuttavia di entrare in contatto con un passato ancora più antico. Al pari della vita, o di una psicanalisi, i va e vieni fra presente e passato le permetteranno di separarsi da ciò che l’abitava, senza che lei lo sappia.
Danielle Bastien, psicanalista, ha pubblicato, oltre a numerosi articoli di psicanalisi: Le plaisir et les mères (Imago, Paris
1997 e 2002, e-book 2011), Une chambre au bord du fleuve (Imago, Paris 2000), Le couple ou le dialogue inconscient
(Imago, Paris 2005, e-book 2013), e, con Patrick De Neuter, Clinique du couple (Érès, Toulouse 2007).

Moreno Manghi, Sul fascismo della lingua e altre bagattelle

Moreno Manghi, Sul Fascismo Della Lingua E Altre Bagattelle

Come proteggersi dal “fascismo passivo” che si annida nei luoghi comuni della lingua del tempo presente? Interazione, gestione, monitoraggio, DNA, ADHD, immaginario collettivo, utenza, percorso, coppia genitoriale, politically correct, parental control, news, pedofilia…; ma anche: Siamo tutti Americani, Io sono Charlie, Non avrete il mio odio, sono solo alcune parole d’ordine del nuovo conformismo. Qualcuno se n’è accorto, Altan per esempio, con il suo ritratto di una società formata da personaggi inebetiti, dimissionari e vivacchianti, allevati su poltrone e sofà e alimentati con becchime mediatico. La loro espressione stucchevole, le palpebre a mezz’asta, denunciano l’intontimento, l’ignavia, l’apatia di fronte a qualsiasi evento: «La democrazia è in pericolo» – dice uno di loro, con la solita espressione catatonica – «speriamo che viene qualcuno a aiutarla», risponde un suo alter ego. Anche se, secondo Lacan, non può esserci in alcun caso risveglio da questo
ottundimento generale, ciascuno può almeno provare a reagire, e organizzare una nuova forma di resistenza. Se la resistenza storica al fascismo attivo doveva fronteggiare i manganelli e l’olio di ricino, la nuova resistenza al fascismo passivo deve vigilare sulla lingua, individuare le parole e le frasi da cui siamo parlati e che pronunciamo “come un sol uomo”. L’ironia, l’umorismo, il sarcasmo, possono ancora essere delle armi efficaci per contrastare l’irresistibile ascesa dell’“ovvio dei popoli”.

Annamaria Spina, Introduzione all'opera di Françoise Dolto. Teoria, clinica, etica in psicanalisi infantile

Annamaria Spina, Introduzione All'opera Di Françoise Dolto.

Medico e psicanalista, Françoise Dolto (1908-1988) è stata una delle figure storiche dellapsicanalisi francese. I suoi contributi sono innovativi sul piano teorico, grazie alla dottrina dell’immagine inconscia del corpo; sul piano sociale, grazie all’esperimento pionieristico della Maison Verte e soprattutto sul piano clinico e etico in quanto l’essenza del suo insegnamento si rivela nel rispetto dell’essere umano allo stato infantile come soggetto di desiderio sin dal concepimento. Dolto è stata una rivoluzionaria del lavoro con la famiglia perché segna, con la sua esperienza, una differenza dal modello anglosassone nell’ambito della psicanalisi infantile: il bambino va accolto insieme ai genitori perché questi sono “i primi a sapere, hanno soltanto bisogno di una conferma autorevole alla loro intuizione”. Questo approccio è rivoluzionario nel
senso di una evoluzione nella modalità di ascolto di tutti i componenti della famiglia, qualificandosi come chiave di psicoprofilassi del disagio psico-sociale prima che come strumento di possibile cura. L’acquisizione di tale insegnamento consente a psicanalisti e psicoterapeuti di adottare le sue esperienze e estenderle alla propria pratica clinica, riconoscendole come un vero e proprio modello di formazione. È il modello di Françoise Dolto.

Guy Le Gaufey, Appartenere a sé stessi. Anatomia della terza persona

Guy Le Gaufey, Appartenere A Sé Stessi. Anatomia Della Terza Persona

Definito da Lacan un rebut de la société, lo psicanalista può esistere solo nell’indeterminatezza, senza poter occupare un posto, assumere un ruolo, avere una funzione o una missione sociale definita: tutte quelle prerogative, insomma, che contraddistinguono – in primo luogo giuridicamente – una professione. Nella misura in cui l’analista legittima il suo atto attraverso l’autorizzazione di un terzo e si qualifica, si priva di quella sua preziosa duplicità che Guy Le Gaufey pone a fondamento del transfert, e che ritroviamo in formule quali: «La situazione analitica non tollera terzi» (Freud) o: «L’analista non si autorizza che da sé stesso» (Lacan).  infatti che egli dichiari la finalità del proprio atto, basta che si prefigga un qualunque ben determinato scopo, o lo condivida con l’analizzante – fossero pure la cura e la guarigione – perché il transfert, da «messa in atto della realtà dell’inconscio», lasci il posto a un’altra realtà: terapeutica, pedagogica, educativa, morale..., o “semplicemente” alla realtà “tout court” a cui ricondurre il “paziente” che l’avrebbe smarrita. L’inconscio può vivere solo ai confini del diritto, delle istituzioni e delle regole che danno ordine alla società, in una dimensione indefinita e non bene individuata. Attraverso un’indagine storica che partendo dalla grande opera di Kantorowicz I due corpi del re, suffragata dai drammi storici di Shakespeare, passa per il Leviatano di Hobbes e per le funamboliche vicende di quel “magnetismo animale” di Mesmer, che confluirà nella Rivoluzione francese, per approdare alle forze oscure che agiscono nell’ipnosi e infine alla nozione di transfert elaborata da Freud e Lacan, questo libro si interroga con passione e rigore sul problema di sempre: l’appartenere a sé stessi.

Giovanni Sias, Alle sorgenti dell'anima. Il ritorno della sapienza antica nell'esperienza della psicanalisi

Giovanni Sias, Alle sorgenti dell'anima

A differenza della religione e di quella che sarà poi la filosofia, la sapienza è il modo di percorrere un pensiero che non costruisce l’illusione della salvazione, ma opera per costruire soluzioni linguistiche che permettano all’uomo di situarsi nel cosmo, di trovare un modo per abitarlo, benché non venga meno la sua scomodità.

Gabriella Ripa di Meana, Figure della leggerezza. Anoressia - Bulimia - Psicanalisi

Gabriella Ripa Di Meana, Figure Della Leggerezza. Anoressia - Bulimia - Psicanalisi

L’elaborazione di una teoria e di una clinica psicanalitica dell’anoressia e della bulimia si articola, in questo volume, con un’indagine sulla struttura discorsiva e funzionale della medicina, della psicoterapia e della psicanalisi. Le lacune dell'identità, la trama della psicopatologia, la posizione soggettiva ed etica di chi cura sono punti nodali della ricerca. L’analisi di alcune
immagini pittoriche e di tre testi letterari arricchisce il lavoro suggerendo prospettive originali. La presente edizione riproduce pressoché invariata l’edizione a stampa di Astrolabio, tranne che per piccoli ritocchi di forma voluti dall’Autrice, che ha meticolosamente rivisto e corretto il testo, per l’inserimento delle immagini a colori (di mutata grandezza) e per una breve quanto importante “Postilla a Figure della leggerezza” scritta appositamente per questa edizione digitale, 23 anni dopo la prima pubblicazione.